Scadenza del Copyright

Quando un libro diventa Patrimonio dell'umanità e quindi di pubblico dominio, chiunque può pubblicarlo e diffonderlo gratuitamente.
Le leggi che regolano questo particolare status delle opere sono diverse nei vari paesi:

Unione Europea e altri paesi
(fonte: Progetto Liber - Liber)

Sono di pubblico dominio dopo 70 anni dalla morte dell'autore

In Italia l'articolo 25 della legge 633 del 22/4/1941 indica come scadenza dei diritti di utilizzazione economica dell'opera, tutta la vita dell'autore e sino al termine dei 50 anni solari dopo la sua morte, poi elevati a 70 con la legge n.52 del 6/2/1996

Le regole principali negli Stati Uniti d'America
(fonte: Progetto Gutenberg - 20 giugno 2002)

Pubblicazioni al 1 gennaio 1923
Sono di pubblico dominio, le opere pubblicate prima del 1 gennaio 1923 (75 anni dal deposito di copyright)

Pubblicazioni dal 1923 al 1977
Sono di pubblico dominio dopo 95 anni dal deposito di copyright
(le prime opere saranno di pubblico dominio a partire dal 2019)

Pubblicazioni create il / o dopo il 1 gennaio 1978
1) Se l'autore è una persona fisica:
Sono di pubblico dominio dopo 70 anni dalla morte dell'autore
(le prime opere saranno di pubblico dominio a partire dal 2049)
2) Se l'autore non è una persona fisica:
Sono di pubblico dominio dopo 95 anni dalla pubblicazione o 120 anni dalla creazione
(le prime opere saranno di pubblico dominio a partire dal 2074)

Trovate le regole complete in inglese, al sito Promo.net

Voi siete d'accordo?

EUCD C'è chi combatte contro queste regole, che tutelano esclusivamente le case editrici depositarie dei copyright, e che quindi possono decidere sui prezzi e le pubblicazioni delle opere anche numerosi anni dopo la morte degli autori, limitandone in modo drastico la diffusione.
L'associazione software libero ha iniziato una campagna, le ultime novità si possono leggere sul loro sito Web alla pagina News

Maggiori informazioni sull'argomento, anche sul sito Liber-Liber, alla pagina Iniziative speciali